Io Padre

Regia: Alessandro Domenghini
Cast: Giovanni Pintossi, Davide Boccardi, Cristian Rocco
Durata: 55 minuti
Genere: Dramma
Anno: 2015
Casa produttrice: Alessandro Domenghini

Trama:

Un uomo vaga tra le stanze di un ospedale; indossa un camice operatorio e un tabarro deisecoli andati. C'è un tavolino con una scacchiera e una enigmatica donna-bambina cheattraversa la scena senza proferire parola. Chi subirà lo scacco matto?IO PADRE si compone di un monologo drammatico recitato dal protagonista (il PADRE), che fada cornice a sei canzoni inedite e originali, eseguite e cantate dal vivo. È presente in scenaun'attrice muta, il cui esatto ruolo viene lasciato intuire allo spettatore (la MOGLIE? la FIGLIA? un ANGELO?). L'amore umano e divino, la malattia del figlio, la sofferenza del padre, il mistero dellavita e la sua generazione sono alcuni dei temi trattati.La storia è ambientata nella sala d'aspetto di un ospedale, dove il protagonista attende disapere se la figlia sopravvivrà a un delicatissimo intervento chirurgico. In una sorta di sogno delirio,egli rammenta e racconta agli spettatori: il giorno in cui ha conosciuto la moglie; le loro difficoltà a diventare genitori; qui si indugia in particolare sui contenuti teologici del Credo e specialmente sul suo incipit (Credo in un solo Dio Padre onnipotente); la promessa della paternità, ricevuta in sogno; la scoperta della malattia della figlia; l'attesa finale dell'esito dell'intervento.

Gallery

newsletter


Vuoi ricevere aggiornamenti riguardo ACEC Brescia? Iscriviti ora!